Estensioni fune TRICIPITI

Esercizio : Estensioni fune tricipiti al cavo alto (spalle al cavo) Muscoli target : Tricipiti (enfasi capo lungo) Muscoli sinergici e stabilizzatori : Core, dorsali, pettorali. Tipologia : Monoarticolare d'isolamento (sebbene coinvolga tutto il corpo in stabilizzazione) Estensioni per i tricipiti al cavo alto, di spalle al cavo inclinati in avanti.

Tecnica Esecuzione e consigli

Mantenere il busto inclinato in avanti, in modo da tenere le braccia (omeri) in massima flessione (cioè le braccia verso l'alto), posizione che porta all'accorciamento massimo del capo lungo del tricipite (che è biarticolare ed ha anche la funzione di estensione dell'omero oltre quella del gomito) cosa che non avverrebbe mantenendo una posizione più eretta con una flessione di omero minore.

Movimenti controllati senza rimbalzi. Il capolungo del tricipite è quello più voluminoso rispetto agli altri, e va a formare gran parte del volume totale del braccio e perciò allenarlo con movimenti a omeri flessi che lo portano anche in massimo accorciamento è importante per uno sviluppo più completo.

Nel video mi inclino al massimo in modo da avere la massima flessione dell'omero e quindi massimo allungamento del capo lungo del tricipite, ma è possibile anche inclinarsi meno e lavorare a diversi livelli di flessione dell'omero, per lavorare parti del rom diverse.

Visualizzare di voler "strappare" la corda allontanandone le estremità l'una dall'altra il più possibile favorisce la massima contrazione dei tricipiti. L'esercizio può essere eseguito anche in ginocchio con le braccia poggiate su una panca.

Progressione

E' un esercizio di isolamento è va trattato come tale, curando al massimo il movimento, non slanciando, eseguendo i fermi in allungamento ed accorciamento ed usando carichi adeguati, privilegiando i range di ripetizioni medie e medio alte.