farmaci

Questo articolo è una traduzione e adattamento dell'articolo di Muscular Development che trovate QUI in inglese

E' noto che spesso quando si attribuiscono interviste ai grandi atleti, dietro ci possono essere dei ghostwriter ovvero delle persone che inventano e scrivono a nome di altri con notizie inventate o presunte.

Muscular Development è un magazine internazionale di alto livello, è questa serie di interviste è molto interessante. Vi invito però come sempre a leggere tutto con spirito critico e razionale e non prendere tutto ciò che è scritto per vero tenendo a mente che potrebbero anche essere notizie ritoccate o inventate, cosa che purtroppo avviene spesso in questo campo.

Legenda :

AAS= Steroidi Androgeni Anabolizzanti

SR = Shawn Ray

DY= Dorian Yates

KL= Kevin Levrone

Premessa dell'autore

Ci sono sempre state un sacco di bugie e disinformazione riguardo gli steroidi ed altri farmaci per incrementare la prestazione. Le cose hanno preso una svolta quando internet ha reso possibile disseminare cattive informazioni ad una velocità e dimensione prima inimmaginabile. Negli anni recenti, abbiamo visto un fiorire di autoproclamati Guru ed esperti, molti dei quali postano anonimamente, proclamano su quali farmaci usare, come usarli ed in quali dosi. Più di qualcuno ha ottenuto credibilità con il loro pubblico di riferimento dichiarento di essere un corrente o passato bodybuilder professionista, o di essere legato a loro, addirittura spingendosi così oltre da elencare in dettaglio i protocolli farmacologici dei top bodybuilder passati e presenti. Come si capisce, il loro motivo per fare ciò solitamente include il sollecitare i loro stessi servizi di consulenza come Guru dei farmaci, o in alcuni casi vendere direttamente i farmaci.

Riuscire a far parlare i pro sui farmaci, ed in particolare il loro uso personale, è una situazione difficile. Ci sono le questioni legali di ammettere l'uso di farmaci illegali, così come il danno di pubblica immagine (nonostante chiunque abbia bazzicato l'ambiente del bodybuilding per un qualsiasi periodo di tempo sa bene che i farmaci sono parte integrante del gioco). Perciò siamo andati da queste leggende viventi del bodybuilding, tutte ritirate da tempo, per avere informazioni reali sui farmaci: le loro opinioni, le loro esperienze ed usi e altro. Nessun argomento è stato escluso, e la loro franchezza e alcune risposte vi sorprenderanno. Ricordate, queste non sono informazioni di seconda o terza mano - per una volta vengono direttamente dalla bocca dei campioni. (Pubblicato originariamente nell'edizione di Febbraio 2015 di MD Magazine.)

LOWDOWN-ON-DRUGS-PART-1-INS2

Il Primo Ciclo

Domanda :

A che età avete fatto il vostro primo ciclo di steroidi? Pensavate di essere abbastanza grandi? Quale fu il ciclo, e che tipo di risultati vi diede?

Risposte

SR: Avevo appena fatto 20 anni e venivo dalla vittoria dell'overall al NPC Teenage National Championship in Atlanta, Georgia. Era un tempo di trepidazione per me. Sapevo che l'aspetto chimico era presente, nonostante ciò non avevo mai voluto che facesse parte della mia economia d'atleta. Ma sapevo anche che c'erano effetti positivi che aiutavano la crescita, il recupero e la condizione, e che questi farmaci erano progettati per aiutare ed assistere i bodybuilder nei loro progressi e obiettivi competitivi. Mentirei se dicessi che non ero spaventato, ma come la grande maggioranza dei bodybuilder con un livello di successo minimamente credibile, avrei dovuto attraversare il ponte anche io ed andare dall'altra parte. Ero sul punto di maturare e diventare la persona che sono, prendere decisioni da adulto e questa di sicuro fu una di quelle. Feci un ciclo molto leggero di Anavar e Winstrol V di sei settimane per quella gara, e mi ritrovai tra i vincitori di nuovo e solo 5 mesi dopo diventai il miglior bodybuilder teenager d'america. Ero a quel punto il miglior junior champion del mondo all'età di 20 anni.

Quello che fu strano per quanto mi riguardo circa l'introduzione di steroidi nel mio allenamento fu che credevo già nel mio potenziale genetico avendo vinto tutte queste competizioni giovanili nei precedenti 3 anni, ma iniziai a dubitare di me stesso appena uscì da quella categoria ed inizia a competere con ragazzi più grandi che erano più grossi e maturi di me. Sentivo come se i farmaci fossero un'aggiunta necessaria per il livello successivo delle competizoni, basandomi sulle informazioni che ricevevo costantemente da chi era più esperto nel gioco di quanto non fossi io. Sentivo che mi sarei allenato più duramente, con più motivazione e più fame usando le droghe perchè mi veniva detto che "gli steroidi non funzionano semplicemente prendendoli, devi farli funzionare tu allenandoti più duramente di prima e facendo la dieta più duramente di tutti!" Sembrava un giochetto psicologico per fotterti la testa, ma sapevo anche che stavo disperatamente cercando di mettere i puntini sulle I e sbarrare le T per essere il migliore al mondo, non semplicemente uno bravo qualsiasi!

L'asticella fu alzata molto in alto per me ad ogni vittoria, ed il mio scopo nel bodybuilding era costantemente messo alla prova sottoforma del mio mentore, John Brown. Non mi permetteva di diventare compiacente, e portò il mio allenamento ad un nuovo livello quando iniziai con gli steroidi. Ci allenavamo di più e più duramente di sempre, facevamo sonnellini necessari per il completo recupero ed aumentammo le calorie per la crescita ed il recupero. Erano cose che non facevano parte delle mie preparazione da teenager, perchè la vittoria è sempre stata facile per me in quegli anni. Ora che le cose si erano spostate al livello superiore, la vittoria doveva essere meritata perchè l'ambiente competitivo era molto diverso! Non c'erano più ragazzini con cui confrontarmi ma uomini cresciuti con molti più anni di allenamento di me.

DY : Nel 1985. Avevo 23 anni e avevo deciso di fare la mia prima gara dopo un anno e mezzo di allenamento nel quale avevo avuto eccellenti progressi. Sapevo che gli altri che gareggiavano avrebbero usato i farmaci e volevo giocare ad armi pari. Fu una decisione deliberata che non presi alla leggera, e lessi il più possibile sull'argomento. A 23 anni mi sentivo grande abbastanza. A quell'età sei pienamente maturo fisicamente hai raggiunto la completa altezza e così via. Anche se non mi allenavo da chissà quanto tempo, avevo già ottenuto uno sviluppo decente. Ripensandoci, forse avrei potuto vincere quella gara senza usare nulla. Feci un ciclo "di massa" di 20mg di Dianabol al giorno, che mi portò da 215libbre a 235. Questi furono i risultati più drammatici che ho visto dagli steroidi. Feci 6 settimane di pausa senza nessun farmaco e dopo 8 settimane prima della gara iniziai ad usare 15mg di Anavar al giorno, ed un'iniezione di Primobolan a settimana di 200mg. Gareggiai intorno alle 210-215 libbre e vinsi la gara. I giudici EFBB (l'equivalente britannico del NPC) erano li e mi convinsero a rapressentare il regno unito la settimana seguente come peso massimo agli IFBB World Games. Feci il settimo posto e gareggiai con uomini come Berry de Mey e Matt Mendenhall, entrambi erano i pesi massimi amateur al top nelle rispettive nazioni all'epoca.

KL : Come ho detto, feci il primo ciclo di steroidi a 24 anni, quasi 25 a 6 sttimane dalla mia prima gara. Allora ero un uomo adulto e prendevo tutte le decisioni sulla mia vita da solo poichè entrambi i miei genitori erano morti. Mio cugino Chico venne a casa mia con una bottiglia di testosterone cypionate ed una siringa è disse "Ecco qua". Ma non avevo idea di come caricare la siringa e fare l'iniezione e chiesi a lui di farmela. Non so neanche quanto me n diede, ma feci un'iniezione a settimana per sei settimane. Questo fu. La prima settimana, non successe niente. Un'altra settimana passò e nulla. Iniziavo a pensare che gli steroidi non facessero nulla ma nella terza settimana iniziavi a diventare può forte improvvisamente e ad avere un aspetto più pieno. Mi allenavo ad un piccolo health club chiamato National Fitness, ma a quel punto decisi di iscrivermi ad una Powerhouse vicino dove vivevo a Linthicum, Maryland, dove andavano un sacco di powerlifter e bodybuilder di livello. C'erano un sacco di ragazzi che usavano farmaci li... ed alcuni li vendevano anche. Non sapevo che avrei dovuto fare la dieta per la gara. Lavoravo tutto il giorno nelle costruzioni a quel tempo, e bruciavo un sacco di calorie. Le mie cene erano un doppio Whopper con formaggio da Burger King ed un gelato da Mc Donald's. Prima del ciclo di sei settimane erano 198 libbre. Alla fine erano 206libbre con un aspetto molto più granitico. Vinse i pesi massimi e l'overall. Un anno dopo, feci la stessa cosa agli NPC Junior National e diventai pro ai Nationals alla fine del 91 a 2360 libbre.

 

Staccare i farmaci per un parte dell'anno

Credi che si debba staccare completamente dai farmaci per una parte dell'anno, o fai sempre "cruise" con dosi basse?

SR: Appena finiva il Mr Olympia ogni settembre, io non toccavo farmaci fino all'anno nuovo, ogni anno.

DY: Come detto, intervallavo 2 periodi di 4 settimane tra i miei 3 cicli da 8 settimane nell'off-season. Oltre a quello, ero sempre sotto farmaci a le mie dosi erano moderate.

KL : A circa metà della mia carriera ero diventato famoso per quanto tempo passavo senza usare farmaci. Per sei mesi pieni non usavo nulla. Le persone pensavano che ero pazzo o pigro facendo ciò invece di cercare di essere enorme per tutto il tempo. Ma una volte che vidi quanto rispondevo bene alle bombe, realizzai che non me ne servivano molte e sicuramente non mi serviva usarle per tutto il tempo. Potevo iniziare 12 settimane prima di una gara, e riprendere tutti i muscoli e definirmi in tempo per la gara.

LOWDOWN-ON-DRUGS-PART-1-INS3

I cicli riportati su internet

Vediamo sempre postati online da fonti anonime che dichiarano di essere a stretto contatto con i pro passati e presenti, i loro cicli. Li hai mai visti e ti sembrano veritieri?

SR: Non mi è mai veramente importato ne interessato in cosa gli altri atleti prendevano o come utilizzassero. Personalmente credo che quanto facessero fosse loro affare personale e non affari miei. La penso allo stesso modo con la vita sessuale delle altre persone. Intendo, realmente... perchè dovrebbero essere affari nostri, e a che scopo? E la loro vita ed il loro percorso - lasciamoli vivere come vogliono e fare ciò che vogliono finchè non fanno danno a nessuno.

DY : Non posso parlare per tutti, ma ho visto qualche ciclo attribuito a me e posso dire che erano assolutamente falsi. Ho visto un sito che dice di avere i cicli di tuti da Steve Reeves, ad Arnold a 50Cent. Ovviamente molti di loro sono inventati. Ho parlato con MD di quello che usavo 20 anni fa . Sono sicuro che le cose sono cambiate da allora. Ma ora che sono ritirato e ho la libertà di dire quello che voglio ed essere onesto, gli atleti odierni hanno pressioni dagli sponsor e dai dirigenti per non discutere il loro uso di farmaci.

Tornando ai cicli ho visto postato quelli che dovrei aver fatto io - tutte stronzate. Chi sa cosa usavo? Neanche mia moglie all'epoca lo sapeva. I soli ragazzi che lo sapevano erano i miei partner di allenamento. Leroy Davis fu il mio partner di allenamento per molto tempo, e tipicamente usava le stesse come mie. Sono sicuro che non è lui a postare i nostri cicli su internet.

LOWDOWN-ON-DRUGS-PART-1-INS1

KL : Salvo che i cicli vengano direttamente dai pro, come stiamo facendo in questo articolo, è quasi sicuramente una stronzata. Le persone provano a far passare tante di quelle stronzate come verità online, quando in realtà è solo qualcosa che si sono inventati o una loro opinione. Non posso immaginare nessun pro prendere enormi quantità di farmaci ininterrottamente per anni senza soffrire di seri problemi di salute.Per molti ragazzi è una soddisfazione vedere questi cicli mostruosi dei campioni e dire "Ok, hanno questo fisico e vincono tutte le gare perchè si fanno tonnellate di farmaci, e per questo che io non sono come loro."

Leggi anche

L’efficacia degli Steroidi Anabolizzanti

Steroidi crescita e memoria muscolare : vantaggi perenni?

Piaciuto l’articolo? Condividilo sui social e lascia un mi piace sulla pagina Facebook del blog!

Iscriviti al Canale Youtube

 

Leggi la seconda parte QUI